NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

Consiglio generale di Siena - Ente

 

Tipologia

Ente

 

Forma autorizzata del nome

Consiglio generale di Siena  Linked Open Data: san.cat.sogP.27267

 

Data di esistenza

1244-1808

 

Sede

Siena

 

Ambito territoriale

Siena, repubblica poi Stato nuovo

 

Tipo ente

Organi statali e di governo, istituzioni, magistrature centrali e locali pre-unitari di antico regime

 

Descrizione

Le prime notizie sul Consiglio generale risalgono al XII secolo; le sue origini vanno probabilmente ricercate nel consiglio dei consoli che dal 1167 si sostituì al vescovo nella guida di Siena. A partire dai primi del XIII secolo le funzioni del Consiglio generale o Consiglio della campana si precisarono: esso era -almeno teoricamente- il più importante organo deliberante del comune. Oltre alle funzioni legislative, esercitava una sorta di controllo sugli atti del Concistoro e nominava gli ufficiali senesi del contado. Il numero dei suoi membri variò nel corso degli anni; trecento persone dovevano costituire, comunque, la norma. A partire da metà del XIV secolo cominciò ad essere esautorato di molte sue funzioni a favore del Concistoro prima e della Balìa poi. In epoca medicea l'autonomia e le funzioni del Consiglio generale si ridussero al minimo poichè, ad esempio, le nomine dei membri degli uffici pubblici necessitavano l'approvazione del Governatore mediceo. Fu abolito nel 1808. Bibliografia: D. MARRARA, Studi giuridici sulla Toscana medicea. Contributo alla storia degli Stati assoluti in Italia, Milano 1965, pp. 111-130; M. ASCHERI, Siena nel Rinascimento. Istituzioni e sistema politico, Siena 1985, pp. 11-108.

 

Sistema aderente

SIAS. Sistema Informativo degli Archivi di Stato.

 

URL Scheda provenienza