NOTIZIE IN EVIDENZA

 

VEDI ANCHE...

 

Comune di Chambave, Chambave (Aosta), sec. XIII - - Ente

 

Tipologia

Ente

 

Forma autorizzata del nome

Comune di Chambave, Chambave (Aosta), sec. XIII -  Linked Open Data: san.cat.sogP.11233

 

Altre denominazioni

Comune di Ciambave

      Comune di Chambave

 

Data di esistenza

sec. XIII -

 

Sede

Chambave (Aosta)

 

Natura giuridica

pubblico

Tipo ente

ente pubblico territoriale

 

Descrizione

Chambave si trova nella Valle centrale, alla sinistra orografica della Dora Baltea. Il toponimo Chambave potrebbe trarre origine dal nome proprio Cambo, oppure alla radice celtica camb (ricurvo), secondo altri invece deriverebbe da Campus aquae. Il territorio su cui si trova Chambave pare fosse già abitato in epoca preistorica e sicuramente lo fu al tempo dei Salassi. Successivamente venne occupato dai Romani, come dimostrano alcuni ritrovamenti archeologici. Intorno al XIII secolo Chambave era considerata la capitale della signoria di Cly, i cui signori appartenevano a un ramo della famiglia Challand. Nel 1376 la signoria di Cly passò sotto il dominio di Amedeo di Savoia e rimase dei Savoia fino al 1550. Tra il XVI e il XVIII secolo la signoria, poi baronia dal 1642, passò nelle mani di diverse famiglie (Morales, Fabri, Bergera, Gozzani d'Olmo), fino al 1843, quando morì l'ultimo barone di Cly. Con DL n. 1066 del 26 aprile 1928, il Comune di Chambave, quello di Saint-Denis e quello di Verrayes vennero riuniti in un unico Comune con nome e sede Chambave, poi chiamato Ciambave (DL 1442, del 22 luglio 1939). Nel 1946 i Comuni riacquistarono l'autonomia e Chambave riprese il suo nome originario.

 

Sistema aderente

SIUSA. Sistema Informativo Unificato per le Soprintendenze Archivistiche.

 

URL Scheda provenienza